“ Mediante giovanili sottigliezze”

(Guttuso – Ragazzo sdraiato su un muretto – ) “ Mediante giovanili sottigliezze” Mi avvito lungo l’asse della tristezza e mi distendo lambendo l’argine del muro – Mi sazio dondolare – dalla vertigine altissima la teoria della caduta a strappi Nello sbilancio cedono nella schiena brividi rapidissimi la caduta frantuma …

E' solo una questione di condivisioneShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin