” con la mano, arruffato mare ” .

Venga Gesù nostro Natale bambino_dito

Sei piccola cosa
Eterno
E graviti fuori oltre – Nell’aria;
E le nostre anime vincolo l’abisso
E stanche sulla non acqua ma nell’ aria – là cantano –
Nel ri-lucere Dio che vieni
mi strisci accanto.

Se onda, se scoglio
Noi non apriamo gli occhi.
Vieni piccolo più vicino, vieni:
che non una volta spiri
ma tre volte mi dici:
“ qui risorge il più debole”
Qui sono – Io –
dal tuo primo giorno
…io il tuo levante
E per questo ora
bruciano i passi
come se avessero già camminato
inseguendoti nell’alto .

Carlo Colombo Calabria
Natale 2013

E' solo una questione di condivisioneShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento